30 marzo 2020

Congiuntivite e COVID-19

 

Anche la congiuntivite viene annoverata tra i possibili sintomi da COVID-19.
Avete gli occhi rossi e lacrimanti? Innanzitutto non fatevi prendere dal panico. È importante mantenere la calma per valutare con serenità ed obiettività il proprio stato di salute. Cercheremo in questo articolo di fornirvi alcune informazioni per comprendere se e perché i sintomi che avvertite possono essere riconducibili al virus SARS-CoV-2.

 
 

I RISULTATI DEGLI STUDI

Secondo gli studi pubblicati ad oggi, l’infiammazione della congiuntiva è stata riscontrata come possibile sintomo del COVID-19 ma con un’incidenza piuttosto esigua, addirittura inferiore all’1% dei pazienti.

Gli studi rivelano inoltre che rossore e aumento delle secrezioni oculari riguardano in ogni caso pazienti ricoverati con forme gravi della malattia, per cui sono fenomeni sempre associati anche ai sintomi più diffusi e conclamati: febbre, tosse secca e stanchezza.

Se accusate solo rossore e bruciore ai vostri occhi è più probabile quindi che si tratti di altre infezioni batteriche o virali oppure - considerato il periodo - di semplice, seppur fastidiosa, allergia.


I CONSIGLI DEI MEDICI OCULISTI

I medici di STAR 9000 vi invitano a monitorare la situazione della vostra salute con spiritico critico e responsabile, informandovi sui canali ufficiali e ascoltando professionisti competenti.

Ci uniamo alle autorità sanitarie tutte nell’esortarvi a non toccare gli occhi, così come il naso e la bocca, se non prima di aver igienizzato correttamente le vostre mani. È un’indicazione semplice ma fondamentale per evitare il contagio.

Se fate uso di lenti a contatto vi consigliamo di preferire le lenti usa e getta e di prestare la massima attenzione attuando le precauzioni igieniche come indicato dalle case produttrici.

Credits: OZOTO snc - powered by (ORBITA)