Blefarite

La blefarite è un'infiammazione cronica delle palpebre.

La blefarite si distingue per la comparsa di crosticine, squame ed ulcere irritative lungo il margine palpebrale.

In base alla natura dell'infiammazione, la blefarite può provocare sintomi piuttosto modesti oppure causare evidenti deformità palpebrali con perdita delle ciglia od alterazione della crescita ciliare.

Nonostante alcune varianti di blefarite possano risolversi spontaneamente nell'arco di 2-4 settimane, la maggior parte si manifesta in forma cronica procurando alla palpebra un'infiammazione generalizzata e difficilmente risanabile.

Esistono essenzialmente tre forme di blefarite, distinte in base alla natura dell’infiammazione:

  • Blefarite Ulcerativa: la causa va ricercata in un'infezione batterica. Il principale responsabile è lo stafilococco: l'infezione può originare già nel periodo infantile e, quando non adeguatamente trattata, proseguire fino all'età adulta.
  • Blefarite Squamosa o Seborroica: nonostante non siano ancora state individuate con certezza le cause responsabili, pare che la forfora, l'acne rosacea e la seborrea del viso costituiscano fattori più che plausibili per la comparsa della blefarite.
  • Blefarite Iperemica: si manifesta con sintomi generici come edema palpebrale ed iperemia (occhi arrossati). La causa è spesso difficile da rilevare con esattezza.

Richiedi informazioni

@

Autorizzo il trattamento dei dati personali trasmessi come stabilito dall'informativa privacy di STAR 9000. Attraverso questo consenso potrò essere ricontattato in merito alle informazioni richieste.

Credits: OZOTO snc - powered by (ORBITA)