RLE - Lensectomia Refrattiva

Nel caso di pazienti con età superiore ai 50 anni è possibile sostituire il cristallino naturale con uno artificiale.

La Lensectomia Refrattiva o RLE (Refractive Lens Exchange) consente di correggere i difetti refrattivi e contestualmente di risolvere il problema della cataratta (presente o futuro).

Deve essere l’intervento di prima scelta per i pazienti che vogliono abbandonare gli occhiali che hanno una iniziale cataratta ma può essere effettuato anche in assenza di cataratta allo scopo di correggere la visione a tutte le distanze, i cristallini artificiali premium correggono la presbiopia anche quando è associata ad alti difetti di refrazione garantendo al paziente un’ottima vista da distanze ravvicinate, intermedie e lontane, mantenendo una qualità visiva elevata.

Oggi esistono numerose alternative tra le Lenti Premium e la scelta della tipologia di Lente Premium più adatta al singolo paziente è un momento molto importante: utilizzando diversi modelli di Lenti Premium si potrà scegliere il tipo di visione senza occhiali più utile per il paziente a tutte le distanze ottimizzando la visione notturna, la visione in attività sportive dinamiche, la visione per vicino o per media distanza.

Questa chirurgia è la stessa che viene impiegata per la cataratta che ha avuto negli ultimi 40 anni una continua evoluzione che le ha permesso di diventare sempre più sicura ed efficace con riduzione dei rischi per il paziente e tempi di recupero e ripresa dell’attività incredibilmente rapidi.

Le nuove frontiere della medicina hanno permesso di mettere a punto un nuovissimo Laser a Femtosecondi, che esegue l’intervento con maggiore precisione in alcune importanti fasi chirurgiche oltre che con minor trauma dei tessuti oculari e contribuisce ad un miglior posizionamento del cristallino artificiale, e ad ottenere risultati visivi quindi più prevedibili.

Richiedi informazioni


@

Credits: OZOTO snc - powered by (ORBITA)