Distacco del vitreo

L’umor vitreo è una sostanza gelatinosa dentro la camera vitrea del nostro occhio, che può staccarsi parzialmente o completamente dalla retina alla quale aderisce, il risultato è uno spostamento verso la parte centrale del bulbo oculare. Il distacco del vitreo è comune nelle persone sopra i 65 anni e può far parte del normale processo di invecchiamento dell’essere umano.

L’umor vitreo è costituito per il 98-99% da acqua, la restante piccola percentuale è formata da sostanze quali sali, zuccheri, acido ialuronico e di proteine di collagene. Queste proteine hanno il compito di far aderire bene il corpo vitreo e la retina.

La causa principale del distacco del Vitreo è da addebitare all’invecchiamento, la perdita in età avanzata dell’importante acido ialuronico tende a rendere più acquoso l’umor vitreo e quindi a perdere la sua consistenza gelatinosa che porta il Vitreo a ritirarsi al centro dell’occhio staccandosi dalla retina.

Nella maggior parte dei casi il distacco del vitreo è asintomatico e quindi non determina disturbi visivi apprezzabili, è infatti difficile rendersi conto di questo stato.

Quando invece il distacco è sintomatico si hanno i seguenti fastidi alla vista:

  • Visione sfocata in qualunque condizione di luce
  • Fotopsia, provoca la visione di cerchi, lampi o linee di luce improvvisa.
  • Visione dei “corpi mobili” detti anche miodesopsie; dai pazienti vengono descritti come corpi mobili di varia forma, come puntini o fili di ragnatela, alcuni invece li percepiscono come delle piccole mosche.

Anche se nella maggior parte dei casi il distacco del vitreo si risolve senza complicazioni è buona norma essere seguiti da uno specialista in quanto è una fase molto delicata per i nostri occhi. Il distacco del vitreo può infatti portare a lesioni o al distacco di retina.

 

Richiedi informazioni

@

Autorizzo il trattamento dei dati personali trasmessi come stabilito dall'informativa privacy di STAR 9000. Attraverso questo consenso potrò essere ricontattato in merito alle informazioni richieste.

Interventi e trattamenti collegati

Credits: OZOTO snc - powered by (ORBITA)