Terapie delle Patologie Retiniche

Le patologie retiniche, diffuse cause di perdita di capacità visiva, possono essere rallentate nel loro sviluppo ed è possibile intervenire per preservare la vista.
La perdita di capacità visiva dovuta alle patologie retiniche non è recuperabile, la prevenzione è quindi una componente terapeutica importante nel caso di queste patologie.

Laser Terapia

Nel corso dell’intervento il laser viene puntato sulla retina.
Il laser, in caso di maculopatia, distrugge i vasi sanguinei situati sotto la retina per prevenire ulteriori danni all’occhio, nella retinopatia diabetica invece, il laser trasforma le aree ischemiche in aree cicatriziali e riduce o previene l'edema o le emorragie.

Laser Terapia Micropulsata

Le terapie laser sottosoglia o con tecnologia micropulsata rappresentano l’ultima frontiera delle terapie laser.
Il laser Iridex emette energia tale da non provocare nessun danno del tessuto retinico. Per questo motivo sono anche usate per trattare alcune forme di edema maculare secondario, retinopatia diabetica o occlusione venosa retinica.
Il raggio laser a onde continue viene diviso in un treno di piccoli impulsi ripetuti a bassa energia, separati tra di loro da una breve pausa. Ciò consente il raffreddamento della retina tra due impulsi laser.
L'obiettivo principale del trattamento è quello di impedire l'ulteriore perdita della vista, ma è anche possibile un miglioramento della stessa. Il trattamento con la terapia laser micropulsata può essere ripetuta secondo necessità, senza danneggiare la vista.
Il trattamento è indolore e richiede solo un collirio anestetico per l'esecuzione. A differenza del trattamento laser convenzionale, molti pazienti notano un miglioramento della funzionalità visiva entro una settimana dal trattamento; inoltre non esiste il rischio di perdita della vista associata al trattamento.

Iniezioni Intravitreali

Nelle terapie per le patologie retiniche vengono, a volte, impiegati farmaci per rallentare l’avanzamento della malattia e preservare la capacità visiva.
L'oculista può somministrare farmaci direttamente nel corpo vitreo.
Poiché il corpo vitro si trova direttamente a contatto con tutta la retina, le iniezioni intravitreali sono il modo più efficace per somministrare il farmaco proprio dove serve.
Numerosi farmaci possono essere iniettati all’interno dell’occhio per il trattamento di alcune malattie retiniche e maculari.
L’iniezione intravitreale è in genere una procedura veloce e solo lievemente fastidiosa.

Sei interessato ai nostri servizi?
Invia un messaggio e sarai ricontattato al più presto