Retinopatia Diabetica

Chiunque sia affetto da diabete è a rischio di insorgenza di retinopatia diabetica.
L'alta concentrazione di glucosio nel sangue (iperglicemia) danneggia i vasi sanguigni, provocando l'occlusione di quelli di diametro minore: la retina, essendo un tessuto vascolarizzato da un numero elevatissimo di piccoli vasi, risulta particolarmente vulnerabile. L’assenza di un adeguato apporto sanguigno in alcune zone della retina provoca la necrosi dei tessuti ed emorragie: la luce non riesce a raggiungere la retina e ciò provoca delle improvvise perdite della vista.
Nei primi stadi di questa malattia i sintomi a livello visivo possono essere lievi o inesistenti.
Tuttavia, se non viene riconosciuta e curata in tempo la retinopatia diabetica può causare danni permanenti alla retina.
In assenza di diagnosi precoce, questa patologia può dare luogo a sintomi che compromettono la vista. Questi possono variare da un leggero sfuocamento della vista da vicino o da lontano alle cosiddette ”mosche volanti”, fino all’improvvisa perdita della vista.
Se non curata, la retinopatia diabetica può causare un grave indebolimento della vista e anche la cecità.
È molto importante che i pazienti diabetici si sottopongano regolarmente a visite oculistiche, in caso di alterazioni rilevanti della vista, il paziente deve rivolgersi immediatamente all’oculista anche se è stato visitato di recente.

Trattamenti associati:

Terapie delle Patologie Retiniche

Sei interessato ai nostri servizi?
Invia un messaggio e sarai ricontattato al più presto