Occlusioni Venose Retiniche

La retina è lo strato nervoso che riveste la parte posteriore dell’occhio.
Come ogni altro tessuto, la retina è alimentata da un sistema di vasi sanguigni.
Le arterie e le vene della retina partono dal nervo ottico, e si diffondono su tutta la retina.
Talvolta può verificarsi un coagulo o un ostacolo al flusso sanguigno in una vena retinica. Questo coagulo o ostruzione può influenzare l'intera retina se si verifica a livello della vena centrale, dove c’è il nervo ottico oppure può interessare una porzione della retina se si verifica più lontano dal centro.
Questa condizione si chiama occlusione venosa retinica.

Generalmente, una occlusione venosa retinica genererà un versamento di sangue nelle zone colpite della retina, compresa la macula, la parte della retina responsabile della visione centrale e della capacità di vedere i colori e i dettagli più fini.

Una occlusione venosa retinica può causare un improvvisa e grave offuscamento della vista. Nel corso del tempo, questi sintomi acuti possono trasformarsi in perdita visiva permanente.
In caso di occlusione venosa retinica è necessaria una visita urgente da un oculista, perché in molti casi può essere trattata per ridurre l’edema della macula, e per evitare altre complicazioni.

Sei interessato ai nostri servizi?
Invia un messaggio e sarai ricontattato al più presto